Connect with us

Reali

Chi era davvero il Principe Filippo, amato per 82 anni dalla Regina Elisabetta

Pubblicato

il

Principe Filippo Regina Elisabetta

82 anni insieme; così il Principe Filippo e la Regina Elisabetta hanno trascorso la loro vita insieme. Un amore durato quasi un secolo, fino alla scomparsa del Principe. Chi rievoca l’esistenza della coppia, gli ostacoli e le difficoltà che hanno dovuto affrontare, e le ultime ore di Filippo.

Il 17 Aprile si terranno i funerali del Principe Filippo d’Inghilterra, scomparso il 9 aprile scorso. Per l’occasione, Chi ha pubblicato una lunga intervista con Antonio Capranica, esperto conoscitore di tutti i retroscena della Royal Family.

Una storia durata 82 anni, quella tra Elisabetta e Filippo. Matrimonio non privo di difficoltà, peraltro. Filippo era infatti mal visto dai Winsdor. La sua estrema povertà non lo rendeva caro alla famiglia Reale britannica, nonostante Filippo stesso fosse di sangue blu.

«Filippo era un uomo durissimo, aveva affrontato un’infanzia e un’adolescenza terribili ed era sopravvissuto. […] Dalla grande povertà era passato alla grande ricchezza.”

Secondo le parole di Capranica nell’intervista a Chi, il padre di Elisabetta avrebbe dato incarico ai servizi segreti di pedinare il giovane cadetto Filippo Mountbatten. Per capire se quell’uomo – donnaiolo, scherzoso, ma anche capace di grande rigidità – fosse davvero degno di colei che un giorno avrebbe retto le sorti dell’Inghilterra.

Il Principe Filippo padre severo

Principe Filippo Regina Elisbaetta

 

Chi era davvero il Principe Filippo, amato per 82 anni dalla Regina Elisabetta

LEGGI ANCHE La Regina Elisabetta perde il suo principe azzurro: addio Filippo

Sempre Capranica racconta su Chi come i primi anni di matrimonio fra Elisabetta e Filippo siano stati abbastanza felici. Fino al 1953, quando Elisabetta diventò regina.

Di colpo le loro vite erano cambiate; la moglie sorridente e spensierata del Principe Mountbatten era diventata un capo di stato. E Filippo d’Inghilterra dovette chinare la testa davanti all’autorità della Corona. Una crisi che si abbatté pesantemente sulla loro vita coniugale.

Al Principe Filippo era perfino proibito dare il proprio cognome ai figli, almeno fino al 1960. Filippo lottò contro questa tradizione, ma forse – suggerisce Capranica – più per influenza dello zio Louis Mountbatten che per vero interesse. Rifiutato negli ambienti del potere, Filippo si sentiva un’ameba, costretto al rango di suddito qualunque.

«Quando a lei dicevano: Ma non le danno fastidio tutte queste donne?, lei ribatteva: Ma no, sono le donne di Filippo, non sono niente di che.”

Il matrimonio fra Filippo ed Elisabetta, spiega ancora Capranica su Chi, è stato un’unione di lavoro. Le loro vite sono andate in direzioni diverse. A lei lo Stato, a lui la famiglia. E con i figli, sostiene ancora il giornalista, fu un padre molto severo. Con Carlo, in particolare, ebbe dei rapporti controversi, mentre aveva un punto debole per Anna, la più simile caratterialmente a lui.

Secondo l’articolo su Chi, il Principe Filippo dopo l’ultimo ricovero si sarebbe reso conto di non avere più molto tempo davanti. E avrebbe chiesto ai medici di essere rimandato a casa, per trascorrervi i suoi ultimi giorni. Al figlio Carlo e al nipote William, pare che abbia fatto una richiesta; prendersi cura della sua Lillibeth, la Regina che lui solo poteva zittire.

© 2021, Cristina Pezzica. All rights reserved.

Continua a leggere
Advertisement
Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Reali

Meghan e Harry sfrattati… dal museo di Madame Tussauds di Londra

Pubblicato

il

Meghan Harry Madame Tussauds

Meghan e Harry, dopo il divorzio dalla famiglia reale, sono stati sfrattati dalle sale del Museo delle cere di Madame Tussauds a Londra. Le statue dei duchi di Sussex non sono più incluse nelle stanze reali.

Meghan e Harry hanno preso le distanze dalla Famiglia Reale, ma adesso ne pagano le conseguenze.

I duchi di Sussex hanno perso il loro titolo e così, il famoso Museo delle Cere di madame Tussauds a Londra, li ha messi in cantina.

Nel 2018, dopo il loro matrimonio, le statue di cera che li rappresentavano facevano parte dell’allestimento di Buckingham Palace, al fianco della regina Elisabetta. Ma adesso, dopo le distanze prese dalla Corona inglese, il loro futuro era incerto.

Dai reali agli attori hollywoodiani

Statue cera Meghan e Harry

Meghan e Harry sfrattati… dal museo di Madame Tussauds di Londra

LEGGI ANCHE  Amici, Giulia Stabile: «Sangiovanni? Tra di noi c’è un amore puro»

Dopo i dissidi con la Famiglia Reale, i duchi di Sussex  Museo delle Cere di Londra, con rammarico del direttore generale Steve Davies:

«Come due delle nostre figure più popolari e amate, rimarranno ovviamente una caratteristica importante al Madame Tussauds di Londra ma prima staremo a vedere cosa riserva il prossimo futuro per loro»

Custodite in cantina, dopo un anno le statue di Meghan e Harry hanno trovato un nuovo alloggio.

E’ l’Award Party, accanto alle star di Hollywood Helen Mirren, Brad Pitt, Nicole Kidman, Kim Kardashian e Kanye West. Il Museo ha deciso anche di cambiarli d’abito.

Non più i vestiti del giorno del fidanzamento: Harry sempre in abito blu ma con diversa cravatta. Meghan, invece, sveste l’abitino verde smeraldo e indossa il tubino azzurro disegnato da Victoria Beckham, simbolo del giorno in cui, approdata in Inghilterra, ha dichiarato il suo distaccamento dalla Royal Family.

Il costo di ogni statua? Più o meno 175mila euro.

© 2021, Laura Rotatori. All rights reserved.

Continua a leggere

Reali

William e Kate: dieci anni di matrimonio tra tradizione e modernità

Pubblicato

il

William e Kate dieci anni matrimonio

Il principe William d’Inghilterra e la moglie Kate Middleton festeggiano le nozze di stagno. Si sono sposati nel 2011. Genitori di tre bambini, George, Charlotte e Louis, i duchi di Cambridge si preparano a diventare i nuovi re e regina del Regno Unito. Le tappe principali della loro storia.

Hanno voluto ringraziare i sudditi e i fan di tutto il mondo, William e Kate, per gli auguri affettuosi ricevuti per il loro decimo anniversario di nozze.

I duchi di Cambridge si sono sposati il 29 aprile 2011 all’abbazia di Westminster a Londra. A dieci anni dal loro royal wedding, diventati nel frattempo genitori di tre figli, George, Charlotte e Louis, i duchi di Cambridge hanno condiviso sui canali social di Kensington Palace, loro residenza ufficiale, alcuni scatti e filmati privati.

I primi sono stati immortalati da Chris Floyd in occasione dell’anniversario. All’anulare sinistro di Kate spicca l’anello di fidanzamento con zaffiro da 12 carati, tempestato di diamanti, appartenuto a Lady Diana.

Il video è stato girato da Will War: i due duchi sono con i loro pargoli sulla spiaggia del Norfolk, intenti a camminare tra le dune e ad arrostire marshmallow intorno al fuoco, scambiandosi sorrisi teneri e complici.

William e Kate si preparano a governare il Regno Unito

William e Kate: dieci anni di matrimonio tra tradizione e modernità

LEGGI ANCHE Felicissima Sera, Eros Ramazzotti e la rivelazione su Michelle Hunziker

Scene di vita familiare e di sana normalità, valori che i duchi vogliono trasmettere sempre di più alla nazione che si preparano a guidare quando Elisabetta II non ci sarà più, dopo, presumibilmente, una breve reggenza del principe Carlo.

William e Kate si sono conosciuti nel 2013 sui banchi dell’università scozzese St. Andrews e sono stati fidanzati per oltre sette anni.

Il loro fidanzamento ufficiale, è avvenuto il 23 novembre 2010. La proposta di matrimonio sarebbe avvenuta durante una vacanza romantica in Kenya. Nello specifico, ai piedi del Monte Kenya, la vetta più alta del Continente Nero dopo il Kilimangiaro.

William aveva portato con sé, nello zaino, per tre settimane, l’anello di zaffiro blu appartenuto a mamma Diana. Il regalo d’amore più prezioso per suggellare la promessa fatta a Kate.

© 2021, Emma Castelli. All rights reserved.

Continua a leggere

Reali

Emanuele Filiberto: Meghan non sarà mai la nuova Diana

Pubblicato

il

Emanuele Filiberto parla di Harry e Meghan

Emanuele Filiberto, giudice del serale di Amici, intervistato da Oggi dice la sua su Harry e Meghan e il loro rapporto con la famiglia reale.

Emanuele Filiberto di Savoia, tornato in tv come giudice del serale di Amici, non sembra provare grande simpatia per la coppia Meghan e Harry. Al settimanale Oggi, spiega il diritto di crearsi una vita propria, senza però dimenticare l’importanza delle proprie origini e gli affetti familiari.

Com’è noto a tutti, poco più di in mese fa Meghan e Harry, invitati nel salotto della regina della tv americana Oprah Winfrey, hanno rilasciato dichiarazioni sulla loro scelta di prendere le distanze dalla famiglia reale inglese.

Emanuele Filiberto critica le dichiarazioni che Harry e Meghan

Emanuele Filiberto con la moglie Clotilde Courau

Emanuele Filiberto con la moglie Clotilde Courau. I due si sono sposati a Roma nel 2003.

Leggi anche Harry e William lontani nel giorno dell’addio al principe Filippo

Proprio questa intervista è stata lo spunto per le critiche dell’erede di casa Savoia sulla coppia reale:

«L’intervista l’ho trovata molto sciocca ed è un peccato che Harry e Meghan l’abbiano concessa: non si sputa nel piatto in cui hai mangiato. Trovo sciocco che Meghan si sia presentata fingendo di piangere, con tutto ciò che ha avuto e che ha, con quello che sta facendo e guadagnando»

Il principe non condanna la scelta di abbandonare gli agi e le etichette di corte per crearsi un lavoro e una vita propria. Del resto anche lui ha sposato l’attrice francese Clotilde Couaru non di nobili origini, e con lei e le loro due figlie ha creato una famiglia.

Anche lui, dal suo ritorno in Italia nel 2002, si è sempre messo in gioco dal punto di vista lavorativo, sia come imprenditore che come personaggio televisivo. A volte con ottimi risultati, come la vittoria a Ballando con le stelle nel 2009, a volte intenerendoci perché comunque ce la mette tutta, vedi la sua partecipazione come cantante a Sanremo nel 2010 in coppia con Pupo.

Ma Emanuele è uomo di cuore e sa vedere, nella pesantezza di un cognome nobile, la soddisfazione di fare del bene, cosa che a suo parere Harry e signora non hanno colto:

«Trovo che la loro scelta di lasciare l’Inghilterra sia sana: avanti, fatevi la vostra vita, lavorate, create un marchio. Però, ripeto, non sputate nel piatto in cui avete mangiato. Far parte di una famiglia reale è una grande opportunità, si può davvero far del bene a tante persone ed è un peccato che Meghan non l’abbia capito»

Il principe di Savoia punta il dito soprattutto contro Meghan

Harry e Meghan nel salotto di Oprah Winfrey

Harry e Meghan durante la loro lunga intervista con Oprah Winfrey.

Leggi anche Amici, nuovo scontro Celentano-Cuccarini: interviene De Martino

Ciò che rattrista di più Emanuele Filiberto è la spaccatura del rapporto tra William e Harry, finora sempre uniti nel dolore e nelle goliardate di ragazzi come tanti e ora tenuti a distanza ai funerali del nonno Filippo.

«Harry ha bisogno di William come William ha bisogno di Harry. Hanno vissuto una grande disgrazia insieme. Penso che i rapporti, se tesi, si ricomporranno al più presto»

Senza troppi giri di parole, chiarisce come Meghan, con il suo comportamento e le sue dichiarazioni, abbia contribuito a creare questa distanza:

«Purtroppo ha spaccato l’opinione pubblica, soprattutto si è messa l’Inghilterra contro e per Harry è molto triste»

Emanuele Filiberto risponde anche a chi vede in Meghan la nuova Diana.
Lui, che Diana la conosceva bene e l’ha frequentata fino agli ultimi mesi della sua vita,
sa di cosa sta parlando e, ancora una volta, butta Meghan giù dalla torre:

«La nuova Diana non lo sarà mai. Diana era una donna che ha fatto e dato molto in beneficenza. Era una persona straordinaria che tutti gli inglesi amavano. Meghan calcolatrice? Non mi permetterei mai di dirlo perché non la conosco: però credo che questa carta se la sia giocata male. Avrebbe potuto fare molto rimanendo nella famiglia reale, iniziative di beneficenza e di aiuto agli altri»

Evidentemente per il principe di Savoia il problema non è trasgredire, ma farlo con diplomazia e senza rinnegare il proprio passato e la propria famiglia.

© 2021, Laura Rotatori. All rights reserved.

Continua a leggere

Trending

Copyright © 2020 DonnaSpettacolo